Taekwondo

Il Taekwondo (Arte dei calci e dei pugni) è un'arte marziale coreana basata principalmente sull'uso delle gambe, il cui nome significa "arte di tirare calci in volo e colpire di pugno".

La Storia

Taekwondo
Copyright

Inizi

Nel VI secolo la Corea era divisa in tre stati: Silla, Koguryo e Paekche. Il regno di Silla era minacciato dai guerrieri Koguryo, e Re Chingchung sapeva che il suo esercito non sarebbe stato in grado di affrontare l'invasione. Il re si rivolge allora al monaco buddista Won Kwang Bopsa, che istituisce in breve tempo un ordine di guerrieri chiamato Hwarang ("fior della gioventù"). A questi guerrieri, scelti tra i giovani nobili del regno, viene insegnato un sistema di combattimento chiamato Taekkyeon ("combattimento con le gambe"). I membri del Hwarang sono educati secondo i principi della filosofia buddhista e seguono un codice d'onore i cui cinque punti fondamentali sono:

1. lealtà verso la patria
2. lealtà verso i propri genitori
3. fratellanza e fiducia reciproca tra i membri del Hwarang
4. coraggio: mai ritirarsi di fronte al nemico
5. senso di giustizia: mai sacrificare una vita senza una valida ragione

Grazie ai guerrieri del Hwarang, la dinastia Silla riesce a difendersi dall'attacco degli invasori e successivamente i tre regni verranno unificati. L'arte del Taekkyeon continuerà ad essere praticata dai militari coreani.

L'occupazione giapponese e la scissione della Corea

Nel 1910 il Giappone invade la Corea, vietando la pratica di ogni arte marziale. Alcuni marzialisti emigrano in Giappone per apprendere le arti locali, altri continuano a praticare il Taekyeon clandestinamente. Al termine della seconda guerra mondiale il Giappone, sconfitto, ritira le sue truppe dalla Corea, che torna ad essere libera così come la pratica delle arti marziali: nascono così diverse scuole aperte a tutti.

La nascita del Taekwondo

Parallelamente a queste crisi politico-sociali avviene una crisi delle arti marziali: si sono sviluppati infatti molti stili differenti che hanno subito pesantemente l'influenza giapponese.

Ed è in questi anni che il grande maestro Choi Hong Hi fonda il Taekwond-do. Nel 1955 viene indetta un'assemblea, con l'intenzione di riunire i diversi stili nati dall'operato del generale Choi: lo stesso generale propone il nome Taekwondo, che viene adottato ufficialmente nel 1958.

Nel 1966, in seguito a un viaggio di promozione del Taekwondo in Nord Corea, il generale Choi cade in disgrazia con il governo della Corea del Sud. Di conseguenza egli fonda l'ITF (International Taekwon-Do Federation), un'organizzazione privata e indipendente. Nel 1973 in Corea del Sud viene costituita la WTF (World Taekwondo Federation).

Nel 15 Giugno 2002, il Generale Choi si spegne a Pyongyang a causa di un tumore allo stomaco. Ci lascia senza essere riuscito a portare a termine il suo sogno, far tornare la sua creatura nel suo paese di origine.

Dopo la sua morte una spaccatura all'interno della ITF crea tre organismi internazionali: 1)La ITF con l'organico storico capeggiata dal M° Tran Trieu Quan. 2)La ITF con a capo il figlio del Generale Choi Hong Hi, Grand Master Choi Jung Hwa c.n.IX°dan. 3)La ITF con a capo un nordcoreano membro del CIO, allenatore di pallacanestro, tale Chang Ung.

Choi Jung Hwa, figlio del generale Choi Hong Hi venne eletto all'unanimità durante le libere elezioni avvenute a Rimini nel 2001, l'ultimo congresso unificato, in cui avenne la rielezione del Generale Choi per i successivi due anni e in cui venne precisato che dopo la fine del suo mandato il figlio sarebbe stato al comando della ITF per i successivi due anni, cosa che non avvenne data la sua espulsione messa in atto dal M°Tran Trieu Quan supportato da una parte dei Maestri storici dell'organizzazione. La ragione dell'espulsione asserita dal gruppo del M° Tran è che il Grand Master Choi Jung Hwa ha attaccato fisicamente il M° Tom MacCallum. La ragione della propria espulsione asserita dal Grand Master Choi Jung Hwa è che prima della sua nomina a presidente della ITF informò i nordcoreani che sarebbero stati i benvenuti all'interno della federazione come paese aderente alla ITF, ma che non avrebbero potuto esercitare alcuna influenza all'interno della federazione data la sua natura non politica della federazione. Dopo questa affermazione (che segue la filosofia di pensiero del padre e fondatore del Taekwon-Do ITF) viene espulso a maggioranza durante un congresso straordinario (non richiesto dai membri, anti costituzionale dato il mancato raggiungimento della quota minima di membri). In Italia la federazione ITF "storica" (International Taekwon-Do Federation) è rappresentata dalla FITAE, mentre la ITF "Choi Jung Hwa organization" è rappresentata dalla ITF-ITALIA. La federazione WTF (World Taekwondo Federation) è rappresentata dalla FITA e a livello "dilettantistico" dalla Federazione Dilettantistica Tae Kwon Do Italia.

Il Taekwondo come sport olimpico

L'edizione delle Olimpiadi del 1988 viene ospitata a Seul, la capitale della Corea del Sud. Per la prima volta il Taekwondo WTF compare alle olimpiadi come sport dimostrativo, così come accadrà a Barcellona nel 1992. In occasione dell'Olimpiade di Seul inoltre, grazie alla medaglia d'argento conquistata dal puteolano Luigi D'Oriano, l'Italia ottiene il più alto piazzamento a tutt'oggi raggiunto in questa disciplina per quanto riguarda l'ambito olimpico. Nell'edizione di Sydney 2000 diviene sport olimpico ufficiale. L'ultima edizione (Atene 2004) ha visto un gran seguito di pubblico con il palazzetto sempre colmo di gente grazie alla grande passione dei greci per questo sport.

L'arte marziale

Le cinture

Il colore delle cinture rappresenta il cammino che il guerriero percorre dalla nascita fino a diventare un essere impenetrabile dal buio.

* Bianca (10° KUP): Non propriamente considerata come grado,in quanto tutti coloro che iniziano a praticare il taekwon-do sono cinture bianche.
* Bianca superiore (9° KUP): Rappresenta l'ingenuità dell'allievo verso quest'arte.
* Gialla (8° KUP): Rappresenta la terra, dove la pianta (l'allievo) mette le sue radici.
* Gialla superiore (7° KUP).
* Verde (6° KUP): La pianta inizia a germogliare. L'arte comincia a svilupparsi nell'allievo, che ha imparato alcune tecniche.
* Verde superiore (5° KUP).
* Blu (4° KUP): La pianta ormai è cresciuta ed è rivolta verso il cielo, simbolo della cintura. nell'allievo il taekwondo diventa importante e progredisce.
* Blu superiore (3° KUP).
* Rossa (2° KUP): rappresenta il tramonto di una giornata, per l'allievo la fine di un tipo di allenamento. La cintura rossa è anche un segnale di pericolo: le tecniche possono diventare pericolose, è indispensabile l'autocontrollo.
* Rossa superiore (1° KUP).
* Nera (1° DAN e successivi): rappresenta la notte. Per l'allievo inizia un nuovo metodo di allenamento sia fisico che mentale. Questo grado rappresenta anche l'impenetrabilità alla paura, alle tentazioni e al male. Il colore nero racchiude tutti i colori delle cinture precedenti.

I principi del Taekwondo

La filosofia del Taekwondo ha come fondamento l'etica, la morale, le norme spirituali attraverso le quali gli uomini possano convivere armoniosamente insieme. Le parole stesse del generale Choi (il fondatore) ci aiutano a capire meglio: "spero sinceramente che attraverso il Taekwondo ogni uomo possa acquistare la forza sufficiente per arrivare ad essere il guardiano della giustizia, opponendosi ai conflitti sociali e coltivando lo spirito umano al livello più alto possibile. È con questo spirito che mi sono dedicato all'arte del Taekwondo per tutti i popoli del mondo". Il generale Choi stabilì la filosofia e i seguenti principi come le basi del Taekwondo e tutti gli studenti seri di quest'arte li dovrebbero osservare e rispettare attraverso il loro cammino sia nell'arte che nella vita.

Lo studente deve cercare di mettere in pratica i seguenti elementi di cortesia per costruire un carattere nobile.
Cortesia (Ye Uil)
Immagine:Cortesia_Taekwondo.jpg

* Promuovere lo spirito di concessioni reciproche.
* Vergognarsi dei propri vizi, rifiutando quelli degli altri.
* Comportarsi educatamente.
* incoraggiare il senso di giustizia e umanità.
* Riconoscere L'istruttore dallo studente, l'anziano dal giovane.
* Rispettare i beni altrui
* Agire con giustizia e con sincerità.

Integrità (Yom chi)

* Bisogna distinguere il corretto dallo sbagliato e avere la consapevolezza quando qualcosa è sbagliato, di sentirsi colpevoli.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di mancanza di integrità.

1. Il maestro disprezza sé stesso e l'arte, insegnando tecniche sbagliate ai suoi allievi per una mancanza di conoscenza o di volontà.
2. L'istruttore nasconde le sue tecniche sbagliate con il lusso della palestra e falsi apprezzamenti ai suoi allievi.
3. Lo studente ottiene un grado col solo scopo di sentirsi più potente
4. L'istruttore che insegna e promuove l' arte solo ai fini materiali.
5. Uno studente si vergogna di chiedere aiuto ai suoi minori in grado.

Tutti questi principi sono riassumibili in queste regole:

1. Avere la volontà di progredire qualsiasi siano le difficoltà incontrate
2. Essere gentile con i deboli e duro con i forti
3. Accontentarsi della posizione economica, ma non credere mai che sia al limite dello sviluppo della destrezza
4. Portare sempre a termine ciò che si è iniziato, grande o piccolo che sia
5. Essere il maestro a disposizione di tutti, senza tenere conto della religione, della razza o delle ideologie degli allievi
6. Non cedere mai alle opposizioni o alle minacce quando si sta perseguendo una nobile causa
7. Insegnare l'attitudine e l'abilità, con atti e non con parole
8. Essere sempre sé stesso in qualsiasi circostanza
9. Essere l'eterno maestro, che insegna con il corpo quando è giovane, con le parole quando è vecchio, con i principi morali quando è morto.

Il Taekwondo sportivo

I combattimenti di Taekwondo (stile WTF) si svolgono su un campo quadrato di 10×10 m, tra due atleti muniti di protezioni: il corpetto o corazza, il caschetto, paratibie e para-avambracci, conchiglia, paradenti in gomma (tipo boxe) e guantini. Il combattimento è articolato in tre riprese (o round) da tre minuti ciascuno o da due minuti ciascuno (dipende dal tipo di gara), con una pausa di un minuto. L'atleta per fare punti deve colpire l'avversario sul corpetto con tecniche di calcio e pugno (1 punto), oppure al viso con una tecnica di calcio (2 punti)o (3 punti) se il colpo è ben assestato. Un punto addizionale è assegnato se l'avversario subisce fortemente il colpo, e l'arbitro inizia a contare. Il contatto è pieno e non c'è limite dei colpi finche non si procede ad un attacco falloso o una qualsiasi altra cosa che richieda l'intervento dell'arbitro. Il combattimento può essere vinto ai punti, o per Knock Down. In caso di parità assoluta al termine del terzo round si effettua un 4° round di un minuto in cui vince chi fa il primo punto (Golden Kick). Se al termine della 4a ripresa si è ancora in parità vince chi ottiene la preferenza arbitrale (per superiorità tecnica o altro merito acquisito).

Nozioni generali

Taekwondo


Comandi di base
Tae = Calciare saltando

Kwon = Pugni
Do = Arte
Arte di tirare calci in volo e colpire di pugno

Dobok = Divisa ufficiale
Dojang = luogo in cui ci si dedica all' apprendimento del Taekwondo Charyot = Attenti

Kiong ye = Saluto
Jumbi = Prepararsi
Sijak = Inizio
Barol = Tornare
Swiyo = Riposo
Haesan = Potete andare

Numeri


Vario

Hana = uno

Dool = due
Set = tre
Net = quattro
Dasot = cinque
Yosot = sei
Ilgop = sette
Yodul = otto
Ahob = nove
Yol = dieci Jumuk = Pugno (prime due dita)

Palmok = Parata con il lato esterno del braccio
Bacat = Parata con la giuntura esterna del polso
Sonkal = Parata / Attacco con il taglio della mano

Jirugi = Si chiamano così tutti gli attacchi che prima di colpire girano
Makgi = Parata

Nopunde = Alto
Kaunde = medio
Najunde = basso

Ap = Davanti
Yobap = In linea con la spalla
Yop = Laterale

Le forme nel Taekwondo ITF - Tul

Questa sezione è relativa alle forme del Taekwondo ITF

Il perché delle forme. Nell'antico oriente vigeva una legge molto simile a quella di Hammurabi: Occhio per occhio, dente per dente. Questa legge fu imposta anche quando la morte era accidentale. A causa di essa il combattimento libero non si poté sviluppare e fu proprio allora che l'allievo di arti marziali dovette inventarsi un metodo per provare le sue vere capacità di combattente.
Poiché non poteva combattere con avversari reali cominciò ad inventarsene di immaginari, mettendo in ogni movimento tutta la forza e la convinzione possibile.
La forma è infatti concepita come un combattimento immaginario contro uno o più avversari e serve per migliorare le proprie tecniche.

Con la scissione della federazione internazionale(ITF) le forme sono rimaste pressoché invariate, le differenze fondamentali tra la ITF con a capo il M° Tran Trieu Quan e la ITF con a capo il legittimo successore del fondatore, il Grand Master Choi Jung Hwa sono da ricercare nella variazione dei primi di alcuni movimenti all'interno delle stesse il che ha creato una visione differente delle suddette forme snaturando ciò che il Generale Choi codificò, mentre nel caso della federazione con a capo il figlio del generale sono rimaste integre, senza variazioni di sorta, non avendo la necessità di porre la propria impronta sul lavoro di un illuminato delle arti marziali.

Nel Taekwondo sono presenti 24 forme, come le ore contenute in un giorno.

* Chon-ji (Esame per 8° KUP - Passaggio da cintura bianca con striscia gialla[1] a cintura gialla):
19 Movimenti
Chon-ji:significa letteralmente "il cielo e la terra".E' l'interpretazione orientale della creazione del mondo e delle origini della storia umana,per questo è la prima forma che si impara. La forma è composta da due parti simili:una rappresenta il cielo e una la terra.Il suo diagramma rappresenta una croce,poiché sia la prima sia la seconda parte vanno eseguite nella quattro direzioni.

* Dan-gun (Esame per 7° KUP - Passaggio da cintura gialla a cintura gialla con striscia verde):
21 Movimenti
è il nome del grande Dan-Gun, leggendario fondatore della Corea nel 233 a.C.Finisce con un attacco sinistro perché la leggenda non corrisponde completamente alla realtà (l'attacco sinistro è più debole del destro)

* Do-san (Esame per 6° KUP - Passaggio da cintura gialla con striscia verde a cintura verde):
24 Movimenti
È lo pseudonimo del patriota Ahn Chang Cho (1876-1938):
I 24 movimenti rappresentano i 24 anni che dedicò all' indipendenza e al progresso della Corea.

* Won-hyo (Esame per 5° KUP - Passaggio da cintura verde a cintura verde con striscia blu):
28 Movimenti
Fu il famoso monaco che introdusse il buddismo in corea durante la dinastia Silla nel 686 D.C.

* Yul-Gok (Esame per 4° KUP - Passaggio da cintura verde con striscia blu a cintura blu):
38 Movimenti
È lo pseudonimo del grande filosofo e studioso Yil (1536-1584) soprannominato "il Confucio della Corea".
I 38 movimenti di questa forma si riferiscono al suo luogo di nascita, il 38° parallelo
Il diagramma della forma significa "studioso".

* Joon-Gun (Esame per 3° KUP - Passaggio da cintura blu a cintura blu con striscia rossa):
32 Movimenti
È lo pseudonimo del patriota Ahn Joon Gun, che assassinò Hiro Bumi Hito, il primo governatore generale giapponese della Corea. Hiro Bumi Hito è anche conosciuto come l'uomo che giocò una parte importante nella fusione tra Corea e Giappone. Questa forma è composta da 32 movimenti che rappresentano l'età di Ahn quando fu giustiziato nel 1910 nella prigione di Lui-Shung.

* Toi-Gye (Esame per 2° KUP - Passaggio da cintura blu con striscia rossa a cintura rossa):
37 Movimenti
È lo pseudonimo del noto studioso Yu Hwang (16° secolo), un'autorità del Neoconfucianesimo.
I 37 movimenti di questa forma si riferiscono al 37° parallelo, suo luogo di nascita.
Il diagramma significa "studioso".

* Hwa-Rang[2] (Esame per 1° KUP - Passaggio da cintura rossa a cintura rossa con striscia nera):
29 Movimenti
È il nome del gruppo giovanile "Hwarang", originato durante la dinastia Silla all'inizio del 7° secolo. I 29 movimenti si riferiscono alla ventinovesima divisione di fanteria, all'interno del quale il Taekwondo si sviluppò e maturò.

* Chong-Moo (Esame per 1° DAN - Passaggio da cintura rossa con striscia nera a cintura nera 1° DAN):
30 Movimenti
È il nome dato al grande ammiraglio Yi Soon Sin della dinastia Yi. Egli ha la fama di aver inventato nel 1592 la Kobukson (nave tartaruga), prima nave corazzata che può essere considerata il precursore della nave da battaglia, dotata di corazze e cannoni.
Il fatto che questa forma finisca con un attacco medio di mano sinistra, sta a simboleggiare la morte prematura di Yi Soon Sin, che non ha potuto dimostrare la sua irrefrenabile potenza, dovuta alla sua grande fedeltà al re. (L'attacco di mano sinistra è considerato più debole della mano destra)

* Kwang-Gae (Esame per cintura nera - Passaggio da 1° DAN a 2°DAN)

* Po-Eun (Esame per cintura nera - Passaggio da 1° DAN a 2°DAN)

* Ge-Baek (Esame per cintura nera - Passaggio da 1° DAN a 2°DAN)



1. ^ Nell'esame per passaggio da cintura bianca a cintura bianca con striscia gialla (9° KUP, nota anche come mezza-gialla), non vengono eseguite forme, ma tre sequenze di movimenti denominate Quattro Direzioni dette anche Sacho Jirugi in coreano.

2. ^ Dal nome di questa forma, è stato creato un personaggio dal nome Hwoarang, presente nei videogiochi della saga Tekken (3, 4 e 5) prodotti dalla Namco. I movimenti del personaggio sono del maestro giapponese Hwang Su Il.

Le forme nel Taekwondo WTF

Questa sezione è relativa alle forme del Taekwondo WTF

Agli inizi degli anni '70 l'Associazione Coreana di Taekwondo (KTA) unifica le forme del Taekwondo in 17 Poomse, che vengono ulteriormente riconosciuti dalla Federazione Mondiale di Taekwondo (WTF).

* 1. Il-Jang => Cielo

* 2. Ie-Jang => Lago

* 3. Sam-Jang => Fuoco

* 4. Sa-Jang => Tuono

* 5. Oh-Jang => Vento

* 6. Yuk-Jang => Acqua

* 7. Chil-Jang => Montagna

* 8. Pal-Jang => Terra

* Koryo - Korea - (Passaggio da 1° DAN a 2°DAN)):
E' costituito da 30 sequenze e 45 movimenti
Koryo (Corea) è il nome di una vecchia dinastia coreana. Il popolo del periodo Koryo sconfisse gli aggressori mongoli. Il loro spirito si riflette nei movimenti della poomse Koryo. Ogni movimento di questa forma rappresenta la forza e l’energia spesi per controllare i mongoli.

* Kumgang - Diamante - (Passaggio da 2° DAN a 3°DAN))

* Taebek - Luce - (Passaggio da 3° DAN a 4° DAN))

* Pyongwon - Pianura - (Passaggio da 4° DAN a 5° DAN))

* Sipjin - Dieci - (Passaggio da 5° DAN a 6° DAN))

* Jitae - Terra - (Passaggio da 6° DAN a 7° DAN))

* Chonkwon - Cielo - (Passaggio da 7° DAN a 8° DAN))

* Hansu - Acqua - ( Passaggio da 8° a 9° DAN ))

* Ilyeo - Identità - ( Passaggio da 9° a 10° DAN ))

Questo articolo è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto dalla voce di Wikipedia: "Taekwondo"

 
Collegamenti rapidi: Home Arti Marziali - Elenco Arti Marziali - Karate - Judo - Aikido - Video Arti Marziali